Le relazioni sono tutte difficili, ma forse la più difficile è quella con i figli... sopratutto se adolescenti! E anche se gli errori sono all'ordine del giorno, ed è normale che sia così, perchè non provare ad evitare qualche discussione prevenendone alcuni! Vedi quali in questo articolo pubblicato da Adam Price su PsychologyToday!

 

Evita queste insidie per andare d’accordo con tuo figlio

Essere in una relazione ci richiede centinaia di decisioni da prendere ogni giorno, così siamo propensi a fare qualche errore qua e là. Questo è vero soprattutto in una relazione così complicata come quella tra genitori e figli. Tuttavia, ci sono alcuni fattori sottostanti che portano i genitori a prendere cattive decisioni. Essere consapevoli di queste insidie ti aiuterà ad evitare una lotta o due. Per la maggior parte, questi errori violano dei confini psicologici, e i confini rendono positive le relazioni. Questi errori impediscono inoltre ai ragazzi di provare i propri sentimenti e di pensare da soli. Seguire questi punti ti impedirà di correre troppo velocemente a salvare tuo figlio. Questo è davvero importante se vuoi che tuo figlio sia resiliente e indipendente.

  1. Non identificarti eccessivamente con i tuoi figli.

Empatia è comprendere i sentimenti di qualcun altro. Identificarsi eccessivamente significa sentirli come fosse tuoi. Tutti noi percepiamo il dolore delle persone che amiamo, così come crogioliamo nei loro trionfi. Tuttavia, se esageriamo con i nostri figli, li priviamo della libertà di avere le proprie esperienze, le proprie opinioni e di risolvere i propri problemi. È come se il problema che stanno sperimentando sia un nostro problema, non loro. Un paziente recentemente mi ha detto che quando era fuori a cena, una delle sue amiche ha letto un messaggio, mostrandosi visibilmente contrariata, si è scusata e se ne è andata. Al suo ritorno ha detto al gruppo che sua figlia le aveva scritto perché un ragazzo che le piaceva non aveva risposto ad un suo messaggio. La madre ha reagito come se il ragazzo avesse ignorato lei, non sua figlia. Questa perdita di confini renderà difficile per la ragazza diventare un adulto indipendente. Al fine di evitare questa identificazione eccessiva con tuo figlio, chiediti: in che modo tuo figlio è come te? In che modo è diverso da te? Sei troppo preoccupato rispetto a ciò che rende tuo figlio felice o triste?

  1. Non prendere nulla troppo sul personale.

Alcuni giorni può sembrare che tuo figlio ti dia per scontato, ti rifiuti o addirittura ti odi. Non lo fa. Sta solo facendo quello che fanno i ragazzi: essere preoccupati, spingere i limiti o avere difficoltà a regolare le emozioni. Ovviamente non dovresti tollerare meschinità o mancanza di rispetto. Ricorda, tuttavia, che sei un bersaglio facile perché con te loro sono al sicuro. Non smetterai mai di amare tuo figlio, e lui lo sa. Prendere le cose sul personale porta a rabbia, frustrazione, dolore e senso di colpa. Sono questi sentimenti che distruggono il tuo equilibrio, non tuo figlio. Ti portano anche a prendere decisioni sbagliate. Nel vivo di una discussione, ricorda che non si tratta davvero di te, ma di tuo figlio. Se ferisce i tuoi sentimenti, dagli un po' di tempo e avvicinati a lui più tardi, quando è più probabile che avvenga una conversazione produttiva.

  1. Non fare previsioni sul loro futuro.

Proiettare il comportamento attuale di tuo figlio nel loro futuro è inutile nella migliore delle ipotesi e dannoso nella peggiore. Le cose cambieranno radicalmente tra oggi e allora. Preoccuparsi che tuo figlio non imparerà mai a pulire la sua stanza, a lavarsi i denti o ad essere puntuale è ciò che gli psicologi chiamano "pensiero catastrofico". Questi tipi di pensieri hanno poco a che fare con la realtà, ma molto a che fare con la tua ansia. Preoccuparti per il loro futuro ti impedisce di essere genitore efficace del ragazzo che hai ora. I ragazzi hanno anche bisogno che i loro genitori sperino nel loro futuro, soprattutto perché si preoccupano più di quanto pensi. È molto più utile dire "So che prima o poi lo capirai" piuttosto che "Come farai ad avere successo?"

  1. Non mostrare come si perde il controllo a qualcuno che ha difficoltà a mantenere la calma.

Ricorda che durante l'adolescenza l'autocontrollo e l'autoregolazione sono abilità emergenti. Spesso pensiamo agli adolescenti come adulti quasi finiti, come una torta che ha solo bisogno di un po 'più di tempo per cuocere. Più spesso, tuttavia, tuo figlio è come un bambino nel corpo di un adulto. Se lo tieni a mente quando ti sta urlando su quanto sia ingiusto fargli lavare i piatti, sarà più facile mantenere il decoro. Farlo aiutare in casa è una buona idea, ma mostrargli come mantenere la calma mentre si risolvono i conflitti è ancora più importante. Non sarà in grado di seguire il tuo esempio in modo coerente, non ancora, ma alla fine lo otterrà.

  1. Non impegnarti in lotte di potere.

Un adolescente è sempre in attesa di una lotta di potere. È un modo per far valere la propria indipendenza e sentirsi più grande (anche quando si comporta come un bambino). Gli adolescenti vinceranno sempre battaglie di volontà perché hanno tutto da guadagnare e niente da perdere. È meglio evitare del tutto le lotte di potere dando a tuo figlio una scelta. Quando sei impegnato in un tiro alla fune se cenerà con i nonni (e perderà una serata fuori con gli amici), ricorda che non si tratta del problema in questione, è una battaglia di volontà. Offrigli una scelta: può unirsi a te per cena e vedere i suoi amici il prossimo fine settimana, oppure può vedere i suoi amici questa sera e rimanere a casa il prossimo fine settimana. Questo può sembrare subdolo, ma non lo è perché la scelta è reale. Potrebbe decidere che qualunque cosa stiano facendo i suoi amici è così importante che vale la pena stare a casa il prossimo fine settimana. In tal caso, devi lasciarlo uscire, ma assicurati far seguire le conseguenze.

  1. Non compensare un compagno che ritieni sia troppo indulgente o troppo severo.

Molti genitori mi dicono che devono essere troppo morbidi o troppo severi per compensare l'estremo opposto del compagno. Tuttavia, compensare un compagno crea più problemi di quanti ne risolva. Innanzitutto, ti mette al centro della relazione di tuo figlio con l'altro genitore. Questa è una violazione dei confini. Deve imparare a negoziare una relazione con entrambi. Inoltre, compromette la tua capacità di prendere buone decisioni genitoriali. I ragazzi hanno bisogno di genitori che siano coerenti, fermi, ma anche ragionevoli. Se il compagno non può essere questo genitore, almeno tu puoi. Fino a quando tu e il tuo compagno non sarete in grado di essere sulla stessa lunghezza d’onda, compensa i suoi errori essendo un buon genitore, non uno che commette gli stessi errori.

  1. Non parlare quando devi ascoltare.

L'ascolto è una delle cose più potenti che un essere umano può fare per un altro. Esprime sostegno e amore incondizionato. Troppe volte i genitori saltano dentro per insegnare una lezione o risolvere un problema quando i ragazzi vogliono solo essere ascoltati. Il silenzio è uno strumento potente per convincere qualcun altro a parlare. Ascoltando puoi saperne di più sulla situazione di tuo figlio in modo da non fare ipotesi e alla fine dare consigli migliori. Non limitarti ad ascoltare le cose dalla prospettiva di tuo figlio, ascolta per capire come la loro prospettiva ha senso per loro. Poni "come" o "cosa" domande per farlo parlare, ma stai lontano dal "perché" perché può farlo sentire sulla difensiva. "Come hai preso un 5 nella verifica di chimica?" È una domanda molto diversa rispetto a "perché hai preso 5?" "Che cosa puoi fare per alzare il voto", è una risposta molto migliore rispetto a "devi parlare all’insegnante per chiedere aiuto dopo la scuola ogni giorno e studiare mezz'ora in più ogni sera. ”

  1. Non fare cose per tuo figlio che può fare da solo.

Un paziente recentemente si è molto arrabbiato quando suo figlio ha deciso, due settimane dopo il suo primo anno, che non era pronto per l’università. Lui e sua moglie hanno offerto a loro figlio il maggior supporto possibile al telefono, sono saliti per vederlo e lo hanno incoraggiato a cercare aiuto. Tuttavia, per quanto difficile, gli hanno lasciato prendere la decisione e, una volta fatto, non lo hanno salvato. Piuttosto, gli dissero di parlare con il preside della sua idea di lasciare l’università, compilare i documenti necessari e chiamarli quando era pronto per ritirarsi. Sono rimasto molto colpito dal fatto che anche quando loro figlio stava affrontando una tale difficoltà, hanno trovato un modo per lasciargli il suo problema e capire la soluzione. La settimana successiva il mio paziente mi ha detto "Probabilmente è stata una delle cose più difficili che abbiamo dovuto fare come genitori perché soffriva così tanto. Tuttavia, ci ha dato un grandissimo orgoglio e fiducia nel vederlo gestirsi autonomamente in circostanze così difficili. "

Accetta questa sfida: annota tutto ciò che fai per tuo figlio in una settimana. Potresti aver bisogno di molta carta. Alla fine della settimana rivedi l'elenco. Elimina tutto ciò che tuo figlio può fare da solo e smetti di farlo. Cerchia le cose di cui può fare una parte e lascialo fare quella parte. Continua a fare le cose che rimangono. Ti assicuro che avrai un carico molto più leggero la settimana successiva e tuo figlio non saprà cosa lo ha colpito.

  1. Non fare del prendere in giro tuo figlio adolescente un’abitudine.

Una battuta occasionale può aiutare tuo figlio a prendersi meno sul serio, ma non dovrebbe essere la base della tua relazione. Gli adolescenti sono molto sensibili e anche se potrebbero comportarsi come se fosse OK, probabilmente non lo è. Tuttavia, questo consiglio non va in entrambe le direzioni. Gli adolescenti adorano prendere in giro i loro genitori. Ecco qualcosa da non prendere sul personale. È un modo per loro di stabilire un'identità indipendente. Ti dà anche l'opportunità di modellare una risposta di buon umore, che deve padroneggiare poiché i suoi amici li punzecchiano continuamente.

  1. Non violare la sua privacy.

Questo è un consiglio difficile nell'era digitale. Dovresti rintracciare tuo figlio, leggere i suoi messaggi, cercare nella sua stanza? Ci sono buoni argomenti su entrambi i lati. Tuttavia, sono favorevole al rispetto della sua privacy, almeno fino a quando non si presenta un problema serio. Curiosare oltrepassa i confini e i ragazzi risentono per anni di questa intrusione. Inoltre, non è molto efficace: ci sono buone probabilità che troverà un modo per superarti in astuzia. Conosco ragazzi che dicono ai loro genitori che saranno a casa di un amico, lasciano i loro telefoni lì e poi vanno a una festa. In definitiva, curiosare  distrugge la fiducia e aggrava la maggior parte dei problemi. I genitori hanno informazioni su cui non possono sempre agire e talvolta traggono conclusioni errate. Inoltre, non ho mai visto un ragazzo smettere di sballarsi o svapare perché un genitore ha perquisito la sua stanza. Sono solo diventati più subdoli. Tuttavia, ci possono essere momenti in cui devi attivarti e scoprire cosa sta facendo tuo figlio. Se pensi che possa farsi male, non esitare a fare tutto il possibile per intervenire. Altrimenti, assicurati di avere una buona causa per violare la sua privacy, non solo la tua stessa ansia. Quindi avvisalo in modo corretto e spegni il suo telefono se non ti dà l’accesso. Questo gli dà la possibilità di cancellare qualsiasi testo incriminante, ma gli farà sapere che stai guardando senza tradire la sua fiducia.

Sii gentile con te stesso.

Tutti abbiamo fatto questi errori e ne faremo molti di più. Per quanto vorremmo esserlo, non esiste un genitore perfetto. Tienilo a mente: essere genitori non è un'abilità, è una relazione. Una delle qualità più importanti di una buona relazione è la capacità di tollerare gli errori reciproci, imparare da essi, scusarsi quando necessario e andare avanti.

Se ti fidi della relazione, tuo figlio saprà che sei lì per lui, ma avrà anche abbastanza spazio per fare alcuni errori per conto suo. Quanto è ironico?


Articolo scritto da Adam Price e pubblicato su PsychologyToday con il titolo "Ten mistakes parents should never make"

Fonte: https://www.psychologytoday.com/us/blog/the-unmotivated-teen/201909/ten-mistakes-parents-should-never-make?utm_source=FacebookPost&utm_medium=FBPost&utm_campaign=FBPost

 

.

Categorie Blog